Prenota
la tua stanza

Territorio e cultura

Luxardo festeggia 200 anni

06 Aprile 2021

Compie 200 anni l'azienda di Torreglia Luxardo, produttrice di liquori esportati in tutto il mondo.

Fondata a Zara nel 1821, dopo l'occupazione jugoslava si trasferisce in provincia di Padova, a Torreglia (9 km da Abano Terme), tra il verde e la natura dei Colli Euganei dove ha sede ancora oggi.

12mila metri quadrati coperti, cinquanta dipendenti, una novantina di collaboratori commerciali in Italia e oltre ottanta importatori a livello mondiale, Luxardo, la storica azienda festeggia i 200 anni dalla fondazione e, dopo la dura crisi nell'anno del Covid, investe in un ampliamento che vedrà la luce a giugno 2021.

Sono solo 50 in tutto il mondo le aziende con almeno 200 anni di anzianità rimaste di proprietà della stessa famiglia (in Italia ce ne sono 15) e l'antica distilleria Luxardo di Torreglia può vantare di essere una di queste.

Quel rosolio fatto in casa con le marasche, le ciliegie asprigne, dalla Marchesa Canevari, così buono da conquistare tutti gli ospiti, è stato la scintilla che nell'Ottocento ha dato il via all'impero Luxardo. La creatività della marchesa ispirò il marito Girolamo Luxardo, imprenditore nel settore della pesca e dei cordami, che nel 1821 a Zara decise di produrre a livello industriale quella delizia a base di ciliegie ed essenza di rose. Creò la fabbrica da cui nasceva il Maraschino, ottenendo nel 1829 un brevetto che gli consentiva la produzione esclusiva per un peirodo di 15 anni. 

Da allora l'azienda conobbe espansione, rimodernamenti, ampliamenti, ascesa a ruolo di leadership, ma anche, dispersione della famiglia, confisca dello stabilimento e distruzione dello stesso nella Seconda Guerra Mondiale. L'unico dei fratelli superstiti della quarta generazione, Giorgio Luxardo, ebbe il coraggio di far ripartire da zero l'attività, aprendo un nuovo stabilimento a Torreglia e inaugurando così un nuovo capitolo della storia aziendale.

È la quinta generazione a riportare l'azienda agli antichi splendori, sviluppando una completa gamma liquoristica, incrementando significativamente la presenza sul mercato nazionale e dedicandosi alla penetrazione commerciale sui mercati internazionali.

I primi anni '80 furono periodo di grandi investimenti. Eppure ancora oggi i tradizionali alambicchi in rame, le tinaie d'invecchiamento e le moderne linee di imbottigliamento sono gli elementi distintivi di un'azienda che coniuga rispetto della tradizione e aggiornamento tecnologico. 

Nello stabilimento di Torreglia si lavorano le marasche del clone denominato Luxardo, controllando direttamente tutta la filiera dalla materia prima (prodotta direttamente e acquisita dai coltivatori locali) fino all'imbottigliamento, raggiungendo una produzione di oltre 6 milioni di bottiglie l'anno.

Ai due prodotti storici, Maraschino e Cherry "Sangue Morlacco" (fu D'Annunzio a chiamarlo così), si aggiungono altri liquori tipici della tradizione italiana: Sambuca dei Cesari, Amaretto di Saschira, Limoncello, ma più di recente anche Aperitivo, Bitter e Gin. Inoltre viene prodotta un'ampia selezione di specialità aromatiche per la pasticceria, con la quale Luxardo è fornitore di moltissimi artigiani in tutta Italia. Da circa un decennio è stata inoltre avviata una specifica linea di produzione di confetture di alta gamma, sempre destinate alla pasticceria.

A coronare i festeggiamenti per i 200 anni, non vi è solo un  nuovo ampliamento, ma anche la realizzazione di un Museo Storico Aziendale, la cui apertura è prevista nel 2022. Un investimento di circa 2 milioni di euro a testimonianza della volontà, ancora una volta, di guardare avanti e tornare a crescere.

Il negozio

Ricavato da una vecchia casa colonica che si trova nella proprietà Luxardo, il negozio aziendale dà al visitatore la possibilità di trovare tutta la gamma di prodotti Luxardo. L'ambiente accogliente offre un momento di relax ai visitatori.

Info azienda e apertura negozio: www.luxardo.it